OBBLIGHI DEI GESTORI IN MATERIA DI LEGIONELLA

Il gestore ha l’obbligo di procedere alla valutazione del rischio legato all’infezione da legionella con conseguente obbligo di elaborare il relativo documento ai fini dell’autocontrollo.

Tale documento dovrà specificare:
- la nomina di un responsabile per la gestione del rischio che comprenda la valorizzazione della politica di prevenzione e l’applicazione delle misure di controllo;
- valutazione del rischio mediante un’attenta analisi delle condizioni di normale funzionamento dell’impianto idrosanitario al fine di individuarne i punti critici;
- ispezione della struttura (mappa della rete idrica);
- gestione dell’eventuale rischio rilevato derivante dall’impianto idrosanitario creando le misure correttive necessarie al ridurre al minimo il rischio evidenziato.
 

 

Legislazione

Nel provvedimento del 7 maggio 2015, la “Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le provincie autonome di Trento e Bolzano” rinnova e sancisce l’accordo sul documento “Linee guida per il controllo e la prevenzione della Legionellosi” unificando inoltre le varie indicazioni regionali.

STRUTTURE E AMBIENTI DI LAVORO INTERESSATI

- Strutture turistico recettive (alberghi, hotel, pensioni, campeggi, residence, agriturismi, bed&breakfast, soggiorni di vacanza, affittacamere, navi da crociera etc.)

- Strutture termali

- Strutture ad uso collettivo (impianti sportivi e ludici, palestre, centri commerciali, fiere, esposizioni, centri benessere, etc.)

- Strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali
 


SOLUZIONI PER LA GESTIONE DEL RISCHIO LEGIONELLA

Dosaggio: SANITER LP 100
Trattamento Polifunzionale: igienizzante-antincrostante-anticorrosivo, contro le proliferazioni organiche e protezione verso i circuiti di acqua sanitaria, particolarmente indicato contro la Legionella Pneumophila.

Dosaggio: IPOCLORITO DI SODIO (CLORO)
È il trattamento di disinfezione più diffuso che garantisce l'igienicità dell'acqua, ma può generare sottoprodotti tossici e altera il sapore dell'acqua. Il pH e la temperatura incidono in modo rilevante sulla efficacia della disinfezione.

Dosaggio: BIOSSIDO DI CLORO
La ricerca di un disinfettante sostitutivo al cloro ha fornito parecchie possibili soluzioni. Anche se nessun disinfettante è perfetto, il biossido di cloro è un'ottima alternativa date le sue caratteristiche.
Il biossido di cloro è un biocida ossidante e non una tossina metabolica, ciò significa che uccide i microrganismi tramite interruzione del trasporto delle sostanze nutrienti attraverso la parete cellulare, non tramite interruzione di un processo metabolico.
Ciò consente dosaggi molto più bassi di diossido di cloro per ottenere un residuo più stabile rispetto a cloro o ozono.

Dosaggio: RAGGI ULTRAVIOLETTI
La radiazione ultravioletta germicida, è un metodo di sterilizzazione che usa la luce ultravioletta (UV) alla lunghezza d'onda UV-C, che modifica il DNA o l'RNA dei microorganismi e quindi gli impedisce di riprodursi o di essere dannosi.

Il trattamento non cambia minimamente l’odore e il sapore dell’acqua.
Se opportunamente dimensionati i risultati possono essere ottimali, i sistemi UV possono essere anche utilizzati a supporto di dosaggi chimici per ridurne la quantità degli stessi.
 

Hai qualche dubbio? Contattaci!





Dichiaro di aver preso visione dell'informativa ai sensi dell’art. 13 del Reg. UE 2016/679 e, con l’invio della mia richiesta, di acconsentire espressamente alla trasmissione dei dati in essa contenuti.